Vai al contenuto
Messy Bun, come realizzarlo a regola d’arte

Messy Bun, come realizzarlo a regola d’arte

Il Messy Bun è una delle acconciature per capelli raccolti più furbe che ci sia.

Sapete perché? Perché ‘messy’ significa ‘scompigliato’, per cui, indipendentemente da come vi verrà, il risultato avrà sempre un suo perché! 

E’ la classica acconciatura dall’effetto ‘me la sono fatta in un secondo’. In cosa consiste? Si tratta di uno chignon realizzato in modo impreciso, di varie forme, dalla cipolla molto casual fissata in alto fino al raccolto basso e romantico. 

Non pensiate, però, che sia una pettinatura disordinata o poco professionale, perché ormai è sdoganata in tutte le occasioni: Meghan Markle ne è una grande fan e ha sfoggiato più volte il messy bun anche in compagnia della Regina Elisabetta.

La buona notizia è che questa acconciatura si adatta a qualsiasi tipo di viso: basta decidere come farla – potete anche lasciare delle ciocche libere per incorniciare il volto e affinare i contorni – e il gioco è fatto. 

Come ci crea? Il segreto sta proprio nella semplicità, perché non esistono due messy bun uguali.

Pettinate bene i capelli con un pettine districante a denti larghi per eliminare i nodi come il nostro pettine di Balique. Questo passaggio è molto importante perché dà luminosità e bellezza ai capelli, togliendo l’effetto crespo. 

Raccoglieteli all’indietro in una coda di cavallo più o meno morbida a seconda del vostro gusto. 

Avvolgete i capelli su loro stessi, fissateli con un elastico e… lasciate che i capelli restino come sono, senza uno styling definito!

Se i capelli sono tanti o se sono particolarmente sottili, potreste aver bisogno di qualche forcina per mantenere il volume tipico del look ‘spettinato’. 

Siete a corto d’ispirazione o avete qualche dubbio? Nessun problema: su TikTok ci sono oltre 200 mila video tutorial con l’hashtag #messybun, basta fare una ricerchina. 

Una volta completata l’acconciatura, non dimenticate di dare una bella spruzzata di N°13 – Hair Parfum Anti Humidity, per mantenere i capelli morbidi, profumati e leggeri!

Articolo precedente Vacanze al lago: ci hai mai pensato? Te ne innamorerai! Ecco i benefici.
Articolo successivo Sai cos’è il Digital Aging? Ecco come prevenirne i danni